TG NEWS 25/07/2017
25 Luglio 2017
BATTIPAGLIA, CASO DI MENINGITE
25 Luglio 2017

MIASMI, LA CAUSA E’ IL COMPOSTAGGIO DI EBOLI

L’amministrazione Comunale raccogliendo le proteste di tanti cittadini battipagliesi che lamentavano, soprattutto nelle ore serali e notturne, miasmi com personale dell’Ufficio Ambiente con in testa la responsabile l’ architetto Angela Costantino e uomini della polizia municipale comandati dal tenente colonnello Gerardo Iuliano, hanno effettuato controlli per cercare di individuare la fonte del cattivo odore avvertito dai cittadini. Le operazioni sono state attentamente seguite direttamente dalla Sindaca Cecilia Francese. Da una verifica al compostaggio di Eboli, il 22 luglio, il personale della Polizia Locale è tornato in zona alla luce del giorno per acquisire la documentazione fotografica dell’impianto gestito dal Comune di Eboli. Dal materiale raccolto si legge in una nota del comune di Battipaglia:<<è emerso che le aree di stoccaggio esterne sono prive di sufficienti opere di mitigazione delle emissioni odorigene>>. Tutte le informazioni raccolte sono state oggetto di apposito verbale di intervento che ha accompagnato l’informativa predisposta dal Comandante della Polizia Municipale che la Sindaca Francese ha inteso inviare ai carabinieri del NOE e la denuncia inoltrata alla Procura della Repubblica:«La gestione dei rifiuti è cosa seria e delicata, non può essere oggetto di approssimazione, cosa che la Provincia di Salerno e la Piana del Sele ha già pagato abbondantemente negli anni passati – dice la sindaca Cecilia Francese -. Sarebbe ora che ci fosse una svolta, che partissero i famosi ATO previsti dalla normativa regionale, e rimasti al palo, e che fra i comuni prevalesse la logica della collaborazione e della gestione consortile, piuttosto che la logica dello “studio dei venti”. L’amministrazione è fortemente impegnata su questo terreno di razionalizzazione della gestione del rifiuto, sia per migliorarne la qualità sia per ridurne i costi».