CAPACCIO PAESTUM, LE DELEGHE AI CONSIGLIERI
7 Settembre 2017
LADRI D’ACQUA IN PIENA CRISI: BLITZ E MULTE
7 Settembre 2017

ABUSATA DALLO ZIO. IL RACCONTO DELLA 15ENNE

Doloroso incidente probatorio per la 15enne presunta vittima della violenza sessuale da parte dello zio, andata in scena durante una cena di famiglia. Un confronto di circa tre ore, in cui la ragazzina ha ricostruito la vicenda davanti al gip del Tribunale di Salerno, Annamaria Zambrano, e al pubblico ministero Elena Cosentino. Dopo le accuse depositate presso i carabinieri lo scorso febbraio, quando la minore, accompagnata dai genitori, sporse denuncia, a giugno il 50enne di Oliveto Citra era finito in manette, per poi riottenere la libertà poche settimane dopo, quando il Riesame lo aveva scarcerato, ritenendo non sufficiente il quadro indiziario fondato solo sulle dichiarazioni della minore. Dopo l’incidente probatorio di ieri, la parola passerà ai periti, ai quali toccherà vagliare anche il livello di attendibilità della ragazzina; il pm, così, potrà formulare l’avviso di conclusione delle indagini, preludio alla richiesta di rinvio a giudizio a carico del 50enne o, al contrario, decidere per un’archiviazione.

TECNOSCUOLAofficina di Paestum