Pontecagnano, Parco Archeologico: pronta raccolta fondi
14 Maggio 2019
Firmato atto ENAC-aeroporto: “Ora la firma del decreto”
14 Maggio 2019

Cilento, istigazione alla corruzione: 4 arresti

Operazione all’alba dei carabinieri della compagnia di Vallo Della Lucania a conclusione di un’indagine della locale Procura della Repubblica. I militari hanno eseguito quattro misure cautelari nei confronti di quattro soggetti accusati di istigazione alla corruzione nell’ambito di una gara d’appalto. L’intervento dei carabinieri si è svolto fra Torchiara, Castellabate e Cannalonga. I dettagli dell’operazione sono stati resi noti nel corso di una conferenza tenutasi presso la procura della Repubblica del tribunale di Vallo della Lucania.

L’OPERAZIONE

I provvedimenti sono stati eseguiti all’esito di una complessa indagine condotta dalla Stazione dei Carabinieri di Pollica, avviata nel marzo u.s. e tempestivamente portata a termine. La vicenda processuale muove dalla denuncia del responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Pollica che ha dichiarato di essere stato contattato da un imprenditore locale il quale richiedeva, previa corresponsione di un’utilità, l’aggiudicazione a suo favore della gara per il rifacimento della rete fognaria del comune di Pollica; lo stesso indagato suggeriva, per facilitare l’aggiudicazione della gara, la scelta di confacenti commissari di gara, dallo stesso successivamente indicati; i tre, mostratisi pienamente consapevoli della proposta corruttiva dell’imprenditore, rivestono il ruolo di funzionari pubblici nell’ambito di uffici tecnici dei comuni di Cannalonga, Castellabate e Torchiara Per la nomina dei suddetti commissari al responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Pollica veniva promesso un compenso di 10mila euro in contanti da corrispondere proprio al momento della nomina della commissione composta dai compiacenti funzionari, a garanzia del buon esito della gara.

 

Comments are closed.