CAPACCIO PAESTUM, RINVIO INCONTRO MINISTRO MINNITI
9 Febbraio 2018
CASA POUND BATTIPAGLIA – CANDIDATA L’ANDRIUOLO
10 Febbraio 2018

POLIZIA DI STATO, ARRESTI

Personale della Polizia di Stato appartenente all’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, nell’ambito dell’attività investigativa scaturita dalla denuncia sporta per patita truffa da un cittadina ventenne battipagliese, ha individuato una donna diciottenne, residente in provincia di Roma, ritenuta responsabile del reato di truffa in concorso con una cittadina di nazionalità russa, a carico della quale figurano numerosissime segnalazioni all’Autorità Giudiziaria per fatti analoghi. La vittima della truffa, nel consultare un sito internet di vendite online notava un annuncio relativo alla vendita di una playstation al prezzo di euro 200.00. Entrambe le persone identificate sono state deferite all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa in concorso. Inoltre hanno deferito in stato di libertà, un uomo, di anni 35, perché responsabile del reato di truffa, le indagini dopo la denuncia di una cittadina battipagliese, titolare di un’edicola affiliata al circuito SISAL ubicata in Eboli. La donna, in data 26.01.2018 aveva effettuato una ricarica Postepay ad un cliente per l’importo di 350 euro. Quest’ultimo, al momento di pagare, consegnava solo 170 euro, riferendo di non avere con se l’intera somma, cercando di convincere la donna a soprassedere per non più di un’ora, tempo entro il quale avrebbe portato i restanti 180 euro più 2 di ricarica. Gli accertamenti svolti dai poliziotti presso la società SISAL hanno consentito di accertare il numero della carta Postepay e di risalire al suo titolare, che è risultato essere un noto pregiudicato residente a San Giuseppe Vesuviano.

TECNOSCUOLAofficina di Paestum