BATTIPAGLIESE, NESSUNA CESSIONE DEL TITOLO PARLA IL PRESIDENTE PALMENTIERI
28 Dicembre 2017
UN MILIONE PER IL SANT’ANNA. IL PROGETTO CON I SOLDI DEL CONI
29 Dicembre 2017

INCENDIO A MERCATO SAN SEVERINO IPOTESI DI SUICIDIO-OMICIDIO

Soffriva di crisi depressive Franco Papa, l’uomo che mercoledì è moro carbonizzato nella sua casa in via Tommaso SanSeverino, insieme al fratello maggiore Damiano e alla madre 82enne Iole De Marco. La pista del suicidio è quella percorsa dagli inquirenti e ad appiccare il fuoco sarebbe stato il più piccolo dei fratelli, il 58enne Franco. Cultore di letteratura classica, professore in pensione, si prendeva cura dell’anziana madre e accompagnava le lezioni con la sua profonda fede cattolica. Lo ricorda il parroco Leone Mocerino Esposito: «Un cattolico osservante, molto devoto» dice. Alla Messa domenicale, Franco era uno dei lettori abituali delle sacre scritture. E in chiesa entrava sempre con la sua Bibbia tra le mani. Il rogo, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri di Mercato Sanseverino, sarebbe stato acceso alle 23. I residenti della palazzina, scossi da un boato dovuto allo scoppio di alcuni impianti a gas, hanno allertato i vigili del fuoco ma quando i caschi rossi sono entrati nell’abitazione hanno trovato le tre vittime già semicarbonizzate. Dei tre il corpo di Franco è quello risultato più lacero e da qui l’origine del sospetto di un suicidio.

TECNOSCUOLAofficina di Paestum