Home Attualità ARRESTATO ALIBERTI – LA CASSAZIONE RESPINGE IL RICORSO

ARRESTATO ALIBERTI – LA CASSAZIONE RESPINGE IL RICORSO

18
0

I giudici della Corte di Cassazione (terza sezione)hanno deciso che deve essere applicata la misura cautelare in carcere per l’ex sindaco Angelo Pasqualino Aliberti, così come i domiciliari per Gennaro Ridosso e il carcere anche per l’esponente del Clan, Luigi Ridosso. È la seconda volta che la questione relativa all’operazione Sarastra arriva in Cassazione dopo che la Suprema Corte aveva chiesto ai giudici del Riesame di motivare la richiesta di applicazione della misura cautelare in maniera diversa, visto che dopo alla prima decisione c’erano state le dimissioni di Aliberti dalla sua carica di sindaco e anche lo scioglimento del comune per camorra. Dopo la decisione della Cassazione l’ex sindaco si è recato presso la Dia di Salerno per trasferirsi presso la Casa Circondariale di Fuorni. Gli altri indagati invece, sono già in carcere per altre condanne e lì resteranno. Rigettatto l’Appello dell’ex sindaco così come la richiesta di trascorrere la detenzione preventiva presso i domiciliari nella casa di famiglia a Praia a Mare. Questa mattina, la Sezione Operativa della D.I.A. ha eseguito il provvedimento di custodia cautelare in carcere. Secondo quanto sostenuto dal pm Vincenzo Montemurro e dall’antimafia per tutta la seconda fase delle indagini, il suo attivismo politico continuerebbe anche attraverso la moglie Monica Paolino, già consigliere regionale di Forza Italia e papabile candidata nella lista per le elezioni politiche che si terranno il prossimo 4 marzo .