Home Politica Battipaglia, Fdi interviene sui rifiuti dalla Tunisia

Battipaglia, Fdi interviene sui rifiuti dalla Tunisia

79
0

FDI RIFIUTI PROVENIENTI DALLA TUNISIA

“Trentatré containers di rifiuti, che sono in stallo stipati in Tunisia, e che sono pronti ad approdare qui a Battipaglia. Una bomba ecologica, l’ennesima, che ancora una volta finirà nelle nostre case, nel nostro Stir. In barba a quanto sostenuto durante l’ultima campagna elettorale il Governatore De Luca si accorda con la provincia di Salerno e sceglie, guada un po’, Battipaglia come impianto destinatario per lo smaltimento. Un gran bel regalo non c’è che dire che il centrosinistra e la Regione hanno deciso di farci. Ricordiamo ancora il tono trionfante con il quale non tanti mesi fa il governatore De Luca è venuto qui a Battipaglia dire a tutti che Battipaglia aveva già pagato un prezzo alto e che non sarebbe stata sede di ulteriori allocamenti industriali: aveva però già in animo di trasferirci tutti i rifiuti che la Regione aveva mandato a Tunisi! Siamo seriamente preoccupati di quanto si apprende e siamo dell’idea che questa comunità, come troppe volte abbiamo sostenuto, ha già pagato un prezzo altissimo per l’incapacità politica della regione Campania e per l’assoluta assenza di tutela che questo territorio vive da troppo tempo. Facciamo pertanto appello all’amministrazione tutta e alla sindaca Cecilia Francese di intervenire con forza in tutta questa triste vicenda e di mettere in atto ogni azione concreta per evitare questo ennesimo scempio ambientale: questa città non ha bisogno di iniezioni ulteriori di spazzatura ma di attività che vanno nella direzione della bonifica ambientale e della riqualificazione. La cittadinanza è stanca e pronta ad agire e noi come Fratelli d’Italia sosterremo qualsiasi azione lecita volta a contrastare l’esplosione di questa bomba ecologica”.

Annalisa Spera, presidente circolo Fdi Battipaglia
comunicato stampa