Home Politica Battipaglia, via al piano opere pubbliche: Baldi all’attacco

Battipaglia, via al piano opere pubbliche: Baldi all’attacco

9
0
municipio battipaglia progetto sportello informativo covid selezionati scrutatori consiglio comunale comune
municipio battipaglia
Eliano Servizi Immobiliari

Via libera nel consiglio comunale di martedì al Piano Triennale delle Opere Pubbliche.

L’assise, tenutasi martedì, ha dato l’ok al programma non senza polemiche.

A conferma di ciò le parole del consigliere indipendente Alfonso Baldi, che nel corso del suo intervento ha criticato duramente le scelte dell’amministrazione comunale.

Sul fronte politico da segnalare il passaggio in Fratelli d’Italia della consigliera Rossella Speranza.

IL COMMISSARIO FDI: “DIAMO IL BENVENUTO A ROSSELLA SPERANZA”

“Diamo il benvenuto a Rossella Speranza nelle fila del nostro partito, ringraziandola per la scelta fatta e perché terra’ altri all’interno della civica assise i valori del nostro partito”. È il commento del commissario cittadino di Fratelli d’Italia, Liberato Pumpo, dopo la dichiarazione di appartenenza fatta dalla Speranza in consiglio comunale. “In un momento importante e di forte crescita sul nostro territorio del partito, con la candidatura dell’amico dottore Tozzi al Parlamento Europeo e l’ingresso del consigliere Speranza, Fratelli d’Italia rappresenta il primo vero partito di centrodestra a Battipaglia, e moriamo a consolidare le nostra fila nel prossimi mesi. La candidatura di Tozzi dimostra quanto FdI tenga al territorio battipagliese e alla sua rappresentanza e siamo convinti che Battipaglia e i battipagliesi risponderanno con entusiasmo a questa chinata alle urne. Ci intristiscono – conclude Pumpo – le solite chiacchiere da bar di chi sceglie sempre di schierarsi da altre parti purché non sia la nostra millantando desideri e interessi differenti dai nostri. Alla consigliera Speranza va invece il nostro grazie e la convinzione che insieme faremo sentire la voce del centrodestra in questa amministrazione comunale.”

LE OPERE PUBBLICHE: IL PROGRAMMA PER IL 2019