Home Politica Battipaglia, Ugo Tozzi sulla paventata chiusura della “Terapia Intensiva Neonatale”

Battipaglia, Ugo Tozzi sulla paventata chiusura della “Terapia Intensiva Neonatale”

123
0
Ospedale Battipaglia
Eliano Servizi Immobiliari

Il candidato sindaco di Fdi Ugo Tozzi interviene sulla imminente chiusura del reparto di Terapia Intensiva Neonatale del Santa Maria della Speranza.
“Nascosti nei proclami elettorali, quando l’attenzione dei cittadini e’ inevitabilmente spostata sulla campagna elettorale e sulle promesse dei candidati si perpetuano i danno e gli scempi più inopportuni per la comunità. E ancora una volta Battipaglia rischia di pagare un prezzo altissimo nel silenzio generale: e’ prossima la chiusura del reparto di Terapia Intensiva Neonatale, meglio conosciuta come Tin, dell’Ospedale Santa Maria della Speranza. Un reparto all’avanguardia nel panorama della provincia di Salerno, ma soprattutto necessario e funzionale all’unico reparto di ginecologia e ostetricia rimasto aperto nei nosocomi a sud di Salerno, che verrà chiuso a giorni per mancanza di personale. Voglio ricordare che questo reparto tratta i neonati dai prematuri ai trenta giorni di vita, ed e’ l’unico che può tutelare le nascite, insieme alla rianimazione pediatrica ovviamente. E invece lo chiudono. Il tutto nella scellerata gestione della sanità pubblica perpetrata a danno dell’ospedale battipagliese. Da candidato sindaco, ma anche da medico di questo ospedale, faccio un accorato appello ai vertici nazionali del mio partito e al nostro consigliere regionale per quanto attiene l’opposizione affinché si interessino della vicenda e poi chiedo: ma il governatore De Luca sa cosa accade nell’Asl di Salerno? Lo informano? E’ in grado di comprendere quanto possa essere pericoloso per la salute dei neonati la chiusura di questo reparto nell’unico ospedale nel quale si può partorire a sud di Salerno? A lui quindi l’appello più accorato affinché si renda conto e intervenga per scongiurare la chiusura di questo reparto, indipendentemente dai colori politici. Impegno infine lo chiedo anche all’amministrazione comunale di Battipaglia e alla direzione strategica: impegnatevi per scongiurare questa imminente chiusura e per garantire la sicurezza dei bambini. La salute non ha colore politico”.
comunicato stampa