Home Attualità CONCESSIONI REVOCATE AI LIDI: IL TAR BOCCIA IL COMUNE

CONCESSIONI REVOCATE AI LIDI: IL TAR BOCCIA IL COMUNE

15
0
Eliano Servizi Immobiliari

Il Tar annulla i provvedimenti dei commissari sulla decadenza delle concessioni demaniali in litoranea a Battipaglia. Sono numerosi i ricorsi degli stabilimenti balneari che in periodo commissariale sono stati fermati con provvedimenti di abbattimento e procedure di revoca delle autorizzazioni per presunti abusi edilizi. Dopo l’ok al ricorso del “Miramare”, la cui decadenza era stata stabilita per ragioni tributarie, poi sovvertite dai giudici, è stato accolto il ricorso della Ci.Bi. Beach srl di Alfonso Ciao. A febbraio del 2015 i vigili urbani effettuarono un sopralluogo in cui riscontrarono difformità ed abusi. La società fu diffidata. Poi, ad aprile dell’anno successivo, ci fu un nuovo sopralluogo comunale che riscontrò i lavori di demolizione dei manufatti ritenuti abusivi. Ciononostante il 16 maggio, su indicazione dei commissari, il dirigente dell’area tecnica Angione comunicò la decadenza della concessione. Ora i giudici del Tribunale Amministrativo hanno annullato l’ordinanza, non ravvisando la gravità dei comportamenti trasgressivi sui quali si basa solitamente un provvedimento decadenziale. Al vaglio del Tar adesso ci sono altri quattro ricorsi di stabilimenti balneari: provvedimenti passati che rischiano di ritorcersi contro il Comune per le conseguenti azioni legali.

McDonald's - WinterDays 2021