Home Politica Eboli, giovedì secondo consiglio: si cerca intesa sul presidente

Eboli, giovedì secondo consiglio: si cerca intesa sul presidente

178
0
Eliano Servizi Immobiliari

Giovedì sera alle diciassette si cercherà di trovare l’intesa nel parlamentino ebolitano, per eleggere il presidente del consiglio comunale. La scorsa settimana la maggioranza non riuscì a trovare i due terzi e pertanto la votazione fece emergere una fumata nera. Adesso dopo domani, svolte varie riunioni ed incontri, tra questi anche quello di ieri sera, tra la La Città del Sele ed Uniti per il Territorio si spera che un nome possa essere cindiviso e pertanto scegliere il futuro presidente del consiglio comunale. A mediare con i consiglieri eletti il neo sindaco Mario Conte. Il nodo sarebbe sul nome del consigliere Cosimo Naponiello di Eboli 3.0, ma che nelle ultime ore, sembra non aver trovato la convergenza politica di tutta la coalizione. Allora dalle ultimissime pare che si possa virare su una sorta di terna di papabili. Fra questi oltre a Naponiello, i colleghi Adolfo Lavorgna e Lucilla Polito. Ma si potrebbe pensare anche a Marianna Villecco o Matteo Balestrieri. Pare però che la Città del Sele prima lista della coalizione stia redigendo un documento pubblico per spiegare la propria posizione. Non è da escludere pertanto che ancora una volta giovedì sera potrebbe succedere che alla votazione alcuni esponenti di maggioranza, possano però non trovare la quadra e pertanto votare scheda bianca, con la conseguente nuova fumata nera. A questo punto si andrebbe alla convocazione di una terza assise pubblica, sempre probabilmente giovedì 1 dicembre, per votare ancora con la formula dei due terzi del consiglio comunale. Se anche questo terzo scrutinio farà registrare un nulla di fatto, si procederà nella seduta consiliare del 9 dicembre per votare il presidente del consiglio, ma questa volta con la sola maggioranza assoluta dei presenti in aula. Quindi potrebbero bastare anche tredici voti per trovare la fumata bianca ed avere eletto il presidente del consiglio comunale.