Home Cronaca Eboli: spari al rione Pescara

Eboli: spari al rione Pescara

438
0

Sarebbero stati esplosi cinque colpi di pistola in via Luigi Einaudi sabato ad ora di pranzo. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, una persona, già nota alle forze dell’ ordine,
ha esploso dei colpi d’ arma da fuoco indirizzati all’ auto dell’ ex compagna. Pare che un sesto proiettile, sarebbe finito contro una finestra della donna.

La loro relazione, da cui sono nati pure due figli, è finita da tempo ed entrambi avrebbero nuove vite sentimentali. L’ uomo forse non vuole arrendersi al fatto che la sua ex abbia svoltato.

L’ auto è stata impallinata, per fortuna nessun ferito. Nel quartiere, però, la gente ha avuto paura. Infatti se in quel momento nel popoloso rione fosse passato qualcuno, chissà come sarebbe andata a finire. Per fortuna dopo gli spari, nessuno si è fatto male, solo l’automobile ha subito danni. L’ uomo dopo il gesto violento è fuggito, ma i carabinieri, al comando del capitano Emanuele Tanzilli, sono al lavoro per fermarlo. Tutto dipenderà da quanto tempo riuscirà a sottrarsi alla presa delle forze dell’ ordine. Potrebbe cavarsela solo con una denuncia per
danneggiamento e possesso illegale di arma da fuoco poiché non vi sono stati feriti.

Forse al centro del conflitto il rapporto con i figli. Fatto sta che si è rischiato di creare vittime anche al di fuori della cerchia familiare dei due litiganti. Tempo fa a subire danni
fu l’ auto dell’ ex suocero che andò misteriosamente a fuoco mentre era parcheggiata. Poi anche la sua venne danneggiata mentre era in sosta a via Matteo Ripa.

Una sorta di botta e risposta. Ma in questo caso gli inquirenti sembrerebbero essere certi di aver identificato proprio in lui il colpevole dell’ attentato intimidatorio ai danni
dell’ ex compagna. Le indagini comunque proseguono e nelle prossime ore ci potrebbero essere il fermo da parte degli inquirenti che stanno setacciando la città per capire dove si
possa essere nascosto. Verifiche anche nei paesi limitrofi, al momento non si esclude nessuna pista.
(Fonte La Città)