Home Attualità Fonderie Pisano, impatto sull’ambiente: nasce il tavolo tecnico

Fonderie Pisano, impatto sull’ambiente: nasce il tavolo tecnico

21
0
fonderie pisano. Il comtiato SALUTE E VITA:

Coniugare tutela della salute e salvaguardia dei posti di lavoro è l’obiettivo del tavolo tecnico sulle fonderie Pisano di Salerno, da tempo al centro di un dibattito per l’impatto che secondo alcuni avrebbe sull’ambiente e sulla salute, convocato dal presidente della commissione Ambiente del Comune di Salerno, Arturo Iannelli.

Alla base del tavolo la necessità di capire se via si un nesso di causa tra le fonderie Pisano e le malattie oncologiche.

Per il responsabile del dipartimento di Igiene pubblica dell’Asl Salerno, Arcangelo Saggese Tozzi, “non esiste mai una fonte puntuale e unica di inquinamento in un determinato contesto. E’ l’insieme dei punti di somministrazione di sostanze che crea l’inquinamento. E’ difficilissimo dimostrare ricadute dirette di un unico inquinamento puntuale”.

“Nella storia clinica delle malattie da esposizione a sostanze – aggiunge – abbiamo un unico caso, fino ad oggi, certo in cui la connessione diretta tra l’esposizione alle sostanze e neoplasie e’ stata dimostrata ed e’ il caso del mesotelioma ed e’ il caso dell’inquinamento da asbesto, l’amianto, tanto che ne e’ stata proibita, da vent’anni e piu’, la produzione e l’utilizzo. Al di la’ dell’amianto, non abbiamo nessuna dimostrazione certa che l’azione dell’uomo produce direttamente un tumore”.