Home Attualità LA FRANCESE RISPONDE A BONAVITACOLA: “NON ARRETREREMO”

LA FRANCESE RISPONDE A BONAVITACOLA: “NON ARRETREREMO”

10
0
Eliano Servizi Immobiliari

Dopo le dichiarazioni del vicepresidente della Regione Campania Bonavitacola, che aveva accusato di “comitatismo” chi cercava di evidenziare le problematiche legate alla realizzazione del nuovo impianto di compostaggio presso lo stir di Battipaglia, la sindaca Cecilia Francese, con una nota stampa, ha evidenziato il suo parere, schierandosi a fianco dei cittadini in quella che definisce una “giusta protesta”. “Nessuna tecnologia, anche la più avanzata, può essere sbandierata come garanzia, fino a quando abbiamo a che fare con gestioni approssimative degli impianti e fino a quando non si garantiscono forme di controllo democratico da parte degli stessi enti territoriali”. Con queste parole la prima cittadina punta il dito contro la “politica ambientale scellerata” che ha reso Battipaglia terreno di conquista di aziende pubbliche e private impegnate nel trattamento dei rifiuti. “Non è una battaglia campanilistica”, spiega la sindaca. La protesta nasce dall’assenza di controlli e dalle gestioni superficiali che rendono ciascuna delle strutture già esistenti un pericolo per la salute pubblica. Esempi che non fanno ben sperare su quella che potrà essere la futura gestione strutturale dell’impianto di compostaggio previsto e finanziato dalla Regione. La Francese invita Bonavitacola al convegno che l’amministrazione intende organizzare su questi temi, ma nel frattempo ribadisce che, oltre alla marcia prevista domani sera, chiederà in ogni sede istituzionale possibile di rivedere questa decisione che “oltraggia un intero territorio e i suoi cittadini”.

McDonald's - WinterDays 2021