Home Cronaca Made in Italy, ombrelloni sequestrati

Made in Italy, ombrelloni sequestrati

1085
0

Blitz della Sezione operativa navale della guardia di finanza Salerno allo stabilimento balneare “Made in Italy ” tra Battipaglia ed Eboli.

Sono stati sequestrati settantanove lettini, trentacinque ombrelloni, quattro gazebi, un campo di calcetto, due di beach volley ed una pedana in legno.

I controlli e il consecutivo sequestro sono stati effettuati ieri finisce nel noto stabilimento balneare al confine tra Battipaglia ed Eboli.

I finanzieri hanno accertato l’ occupazione abusiva “permanente e continuativa” di un’area demaniale marittima d’ un fronte di poco più di trentasette metri e della profondità di quasi novantadue: un’ estensione di 3.405,78 metri quadri ricadenti sul suolo battipagliese. Ad est e a nord del fazzoletto della spiaggia della discordia si staglia pure una recinzione fatta di pannelli incastonati nella sabbia con paletti di legno e di ferro.

Un mini-lido “fuorilegge” a margine del più ampio stabilimento balneare, dove è tutto in regola. I controlli sono partiti dall’ Ufficio tecnico del Comune di Battipaglia con l’ ausilio dei droni e sono state riscontrate discrasie tra lo stato dei luoghi e i rilievi satellitari di Google Maps. Le anomalie sono state segnalate all ai finanzieri della Sezione operativa navale che ieri hanno effettuato i controlli.

L’area finita nel mirino dei finanzieri sarebbe stata messa a disposizione dei gestori del Made in Italy dal Comune di Eboli durante la pandemia per ampliare la distanza tra gli ombrelloni. Nel frattempo sono già state avviate le operazioni per eliminare gli ombrelloni posizionati abusivamente.