Home Attualità MOTTA DIFENDE I CASONI DORIA E SANTA LUCIA. “PERCHE’ NON SI...

MOTTA DIFENDE I CASONI DORIA E SANTA LUCIA. “PERCHE’ NON SI RISOLVE?”

13
0
Eliano Servizi Immobiliari

Bufera Motta sui Casoni Doria di Santa Lucia. Dopo i crolli documentati negli scorsi giorni, Gerardo Motta punta il dito contro i vertici del Comune, scrivendo anche alla Procura e alla Soprintendenza. “Il tetto su un Casone è scomparso, le infilitrazioni fanno danni incredibili – spiega il leader dell’opposizione -. Perché l’Ente non ordina il ripristino del tetto e la messa in sicurezza o non fa lavori in danno addebitando i costi ai proprietari?”. Sui Casoni, edificati nel 1746, c’è un vincolo, imposto nel 2011 dal direttore regionale del Ministero per i beni culturali e paesaggistici, che bloccò il progetto di abbattimento presentato dalla Slam, proprietaria degli immobili, e approvato dal Comune e dalla Provincia. Le parti si appellarono al Tar, che nel maggio 2014 bocciò il ricorso. Motta parla anche della scelta del responsabile del Puc, in cui in queste ore è impegnata la sindaca Francese. In maggioranza c’è chi preme per Francesco Domenico Moccia e chi, invece, per Francesco Forte. Proprio quest’ultimo non è gradito all’opposizione. “Forte avrebbe prodotto una perizia di parte sulla lottizzazione a Santa Lucia, bloccata dalla magistratura, dopo esser stato chiamato in causa dalla Slam”, spiega Motta, che conclude: “Affidandogli il Puc, cosa accadrebbe a Santa Lucia?”.