Home Attualità RAPINE A SALERNO – PUGNO DURO DI LEMBO

RAPINE A SALERNO – PUGNO DURO DI LEMBO

17
0

Più soldi per la sorveglianza, meno feste di paese: il procuratore Corrado Lembo ha puntato il dito contro la negligenza, a suo dire, del Comune di Salerno, durante la conferenza stampa di ieri a seguito di ripetuti episodi di delinquenza. Poche telecamere e perdipiù fuori uso, in pieno centro cittadino ormai preda di teppisti e rapinatori: questo l’oggetto del duro monito. «Sarebbe interessante – ha dichiarato – capire perché questi sistemi, per cui sono stati presi dei finanziamenti, non funzionino. Si potrebbe ipotizzare,ma è una ipotesi assolutamente non reale, che ci siano collusioni con il mondo delinquenziale Oppure non ci sono i soldi per attivare tutti l’apparato ma, in questo caso, credo che una amministrazione dovrebbe chiedersi se valga più la sicurezza dei propri cittadini oppure la fiera di paese e regolarsi di conseguenza. Basta dirottare i mezzi finanziari dalle feste e dalle opere faraoniche verso gli apparati tecnologici che garantiscono la sicurezza.