Home Cultura ed Eventi Sapri, venerdì premio Don Giovannino Iantorno

Sapri, venerdì premio Don Giovannino Iantorno

26
0

Sapri ricorda la figura del Presule che riuscì, con le sue battaglie, a far aprire il nosocomio saprese.

Il 29 luglio, in Villa Comunale a Sapri, a partire dalle ore 22.00 torna il “Premio Don Giovannino Iantorno”.

Quest’anno il riconoscimento sarà assegnato a Don Patrizio Coppola. Don Patrizio, oggi conosciuto anche come Padre Joystick, nasce ad Avellino e viene definito da Edoardo Bennato prete rock e controcorrente. Laureato in teologia e giurisprudenza. Ordinato sacerdote, entra nel mondo della TV come responsabile di una TV diocesana, Tele Diocesi Salerno. Si trasferisce ad Alicante in Spagna per diventare consulente di “Ciudad de la Lux”.

Ritornando in Italia si appassiona ai cartoni animati e ai videogiochi e organizza il festival del multimediale denominato “Playmont”.

Grazie alla passione per i videogiochi, nata nel 2007, inizia a pensare che il futuro è un gioco da ragazzi e dà vita, attraverso uno studio approfondito e a delle direttive di società che operano nel campo videoludico, ad un piano di studio per cercare di colmare la mancanza di professionisti nel mondo dell’intrattenimento videoludico. Fonda così nel 2013 lo IUDAV, Istituto Accademico di Animazione e Videogioco. Ecco il perché dell’appellativo Padre Joystick.

Don Patrizio ha partecipato anche a numerose trasmissioni televisive come opinionista quali: Quarto Grado, Dritto e Rovescio, Mattino 5, Controcampo, Zona Bianca e tgcom24. Ultimamente Piero Chiambretti lo ha chiamo a Tiki Taka.

Ha una grande attenzione verso i giovani, gli ultimi e gli ammalati. A questi dedica gran parte della sua giornata in silenzio, durante la Pandemia ed ancora oggi ha dato sostegno a circa 680 famiglie attraverso una Fondazione di cui ne è presidente.

La cerimonia del 29 Luglio, condotta dalla giornalista Antonella Grippo, vedrà la partecipazione della sorella di Don Giovannino, Maria Iantorno, che proverà a ricordare la vita meno pubblica del fratello. I saluti istituzionali sono affidati al Sindaco di Sapri Antonio Gentile e all’Assessore Amalia Morabito. Anche l’appuntamento di quest’anno è promosso dall’Amministrazione cittadina.

Nelle edizioni precedenti sono stati premiati, tra gli altri, Mons. Giancarlo Bregantini,
Mons. Vincenzo Paglia, Don Pino De Masi, Don Maurizio Patriciello e Mons. Angelo Spinillo.