Home Politica Albanella, Enzo Bagini ai titoli di coda

Albanella, Enzo Bagini ai titoli di coda

229
0
Enzo Bagini
Eliano Servizi Immobiliari

Si è chiusa questa mattina, con la firma dell’atto di dimissioni dal notaio da parte di sette consiglieri comunali, l’esperienza amministrativa del sindaco di Albanella, Enzo Bagini.
Tre consiglieri di maggioranza e quattro di opposizione hanno deciso di chiudere anzitempo la consiliatura cominciata nel maggio 2019 con la vittoria di Bagini sui suoi sfidanti Iosca e Mirarchi.

Una rottura nata all’interno della maggioranza e confermata dalla presenza dei consiglieri Verrone, Maraio e Cerruti fra i firmatari dell’atto di dimissioni.

«L’amministrazione Bagini – spiegano i tre consiglieri – ha ormai palesato le sue incapacità di organizzazione e di pensiero. Chi doveva essere il massimo esponente del cambiamento e del rionnovamente abbia deciso di abdicare e di amalgamarsi a quella che era la storia politica ventennale del paese».

«Un sindaco – proseguono – in totale confusione e senza fiducia verso una squadra che lo eletto, giorni, mesi ed in fine anni passati in balia degli eventi, amministrando l’ordinario come se fosse straordinario».

A pesare, in particolare, le questioni relative al cimitero, ai lavori pubblici, «prova provata di un immobilismo assoluto» secondo i tre dissidenti, ed alla Mgm, per quale è stato registrato «un silenzio assordante».