Home Attualità Anffas pronta ad accogliere i profughi ucraini

Anffas pronta ad accogliere i profughi ucraini

37
0
SALERNO ANFFAS UCRAINA

Gara di solidarietà per accogliere i tanti profughi con disabilità provenienti dall’Ucraina.

Numerose Anffas stanno già lavorando accogliendo persone, mettendo a disposizione non solo una soluzione alloggiativa, ma anche mediatori culturali.

Tutto pronto anche a Salerno, dove a fare il punto è il coordinatore di Anffas Campania, Salvatore Parisi.

L’INTERVISTA

I giovani di Confindustria Salerno, guidati dal presidente Marco Gambardella, insieme ai volontari del Banco alimentare Campania, diretto da Roberto Tuorto, hanno provveduto alla preparazione di centinaia di pacchi alimentari destinati alle famiglie ucraine rifugiatesi in Campania. L’iniziativa si è svolta nella sede operativa del Banco Alimentare a Fisciano (SALERNO) e ha visto anche la partecipazione del Rotaract SalernoEst. Sono stati raccolti e imballati pasta, zucchero, biscotti, marmellata, legumi e altri generi alimentari di prima necessità. Per Gambardella quest’iniziativa è “un piccolo gesto concreto per aiutare tante famiglie e tanti giovani che purtroppo vivono un momento drammatico. Fare del bene fa bene. Tutti noi abbiamo il dovere fare la nostra parte, come imprenditori e ancor prima come cittadini europei”.

Anche Tuorto ha sottolineato l’impegno in favore dell’Ucraina: “Siamo in prima linea per l’accoglienza dei tanti profughi che stanno arrivando in queste settimane in Campania. Allo stesso tempo, stiamo sostenendo la raccolta fondi della Federazione europea dei Banchi alimentari per poter portare aiuti in Ucraina e nei paesi limitrofi, soprattutto per le donne e i bambini negli ospedali e nei rifugi”. Ed anche la grande distribuzione scende in campo nell’iniziativa #Alltogether4Ukraine. I clienti dei supermercati Multicedì (Decò, Dodecà, Sebòn) potranno donare da 2 a 10 euro aggiundendoli semplicemente allo scontrino della spesa. Le donazioni dei clienti si aggiungeranno a quella dell’azienda che ha già donato centomila euro per aiutare persone e famiglie vittime della guerra, le associazioni e le famiglie campane che li stanno accogliendo.