Home Cronaca Aquafarm, Flavio ha battuto la testa

Aquafarm, Flavio ha battuto la testa

655
0

Un trauma cranico. Sarebbe questa la causa del decesso di Flavio, 12enne di Pompei, deceduto sabato mattina dopo un malore all’Aquafarm a Battipaglia.

Più di quattro ore è durato, ieri mattina, l’esame autoptico eseguito sul cadavere del minorenne dal medico legale, proveniente da Mercato San Severino, incaricato dalla Procura della Repubblica di Salerno.

Il minorenne avrebbe urtato la testa contro lo scivolo del parco acquatico prima di giungere in piscina e poi sentirsi male ed uscire dall’acqua. Il ragazzino poi si è seduto su una sdraio, ha vomitato si è accasciato ed è deceduto.

Scema tra gli investigatori l’ipotesi del malore causato da una congestione ma bisognerà attendere che il medico legale, che ha effettuato l’esame autoptico, comunichi agli inquirenti l’esito dell’esame autoptico. Ieri pomeriggio, al termine dell’autopsia il magistrato Gianpaolo Nuzzo, che coordina le indagini, ha rilasciato il nullaosta per consentire ai familiari del minorenne di provvedere alla celebrazione dei funerali prevista per oggi pomeriggio a Pompei.

Addolorati i congiunti del minorenne che ieri pomeriggio hanno pregato attorno al feretro del congiunto e che ovviamente non sanno ancora darsi pace per la prematura dipartita di Fabio. Se non dovranno essere effettuati ulteriori accertamenti al parco acquatico prossimamente lo scivolo, dove si è verificata la tragedia, sarà dissequestrato.