Home Attualità Battipaglia, depurazione e balneabilità: la conferenza di Visconti

Battipaglia, depurazione e balneabilità: la conferenza di Visconti

41
0
DEPURAZIONE, LA CONFERENZA STAMPA DI VISCONTI

Si è svolta questa mattina, alle ore 10, presso l’hotel “San Luca” di Battipaglia, la conferenza stampa indetta dal candidato a sindaco per la coalizione di centrosinistra, Antonio Visconti che, per l’occasione, ha toccato i delicati temi della depurazione e della balneabilità in compagnia del direttore tecnico dell’Asis Salerno, Giuseppe Giannella, connesso da remoto per motivi personali, il cui intervento, a causa di alcuni problemi tecnici dell’impianto audio, non è stato possibile ascoltare integralmente. «Oggi, ancora una volta, restituiamo chiarezza ai cittadini di Battipaglia – commenta Antonio Visconti -. Dopo l’alta velocità e il compostaggio, tocchiamo il delicato tema della depurazione. Una criticità che ritorna attuale ogni estate. E la nostra città, nel 2021, vede ancora un ampio settore a destra del fiume Tusciano non servito. Così come le grosse lacune che riguardano il collettamento dell’area agricola e della fascia litoranea. Ci sono in corso diverse iniziative per conto dell’Asis, la società che gestisce le reti idriche e fognarie anche del Comune di Battipaglia, e un ampio progetto in capo alla Provincia. Infine, esiste e persiste un adeguamento tecnologico del depuratore di Tavernola, che ha fatto passi in avanti, ma che mantiene l’esigenza del completamento».

Giannella, nel corso del suo intervento, ha chiarito alcuni aspetti fondamentali toccando tre macro temi fondamentali: i lavori della Provincia a destra del Tusciano, l’area agricola in località “Coda di Volpe” e i lavori di adeguamento del depuratore di Tavernola. «Siamo in attesa del finanziamento del progetto di potenziamento della linea dei fanghi, presentato circa 3 anni fa. Non appena i lavori partiranno, il depuratore potrà raggiungere il massimo funzionamento possibile – spiega Giannella -.» Che sui lavori in corso da parte della Provincia precisa: «So che da Palazzo Sant’Agostino è in corso un progetto a destra del fiume “Tusciano” – continua – nell’ambito dei grandi interventi di riqualificazione ambientale. È in corso, questo è certo, ma non conosco lo stato di attuazione».

Infine, Giannella parla dei due interventi che l’Asis ha messo in essere grazie ai finanziamenti regionali: «Il primo intervento – precisa il direttore dell’Asis – è rivolto al ripristino e all’adeguamento funzionale dell’impianto esistente di trattamento delle acque reflue sito in località Coda di Volpe comprende la costruzione di un nuovo tratto di collettore lungo la banchina stradale strada provinciale 175 e sarà completato entro la fine del 2021. Il secondo intervento è da considerarsi il naturale completamento della rete di collettori fognari che giunge all’impianto di depurazione di Coda di Volpe e consentirà quindi il collettamento dell’intera area rurale della Piana del Sele. In particolare, tale intervento si realizzerà attraverso la costruzione di un nuovo tratto di collettore lungo la litoranea nel comune di Battipaglia ed in parte nel comune di Eboli. I tempi? Sarà pronto entro il 2022».