Home Politica BATTIPAGLIA DICE NO – CONSIGLIO MONOTEMATICO

BATTIPAGLIA DICE NO – CONSIGLIO MONOTEMATICO

32
0

E a poche ore dalla protesta arriva una nota del comitato in cui si punta il dito contro Amministratori e politici locali “distanti anni luce – si legge – da questa battaglia. Ancora una volta, tocca difenderci da soli. Dopo mesi e mesi e mesi di richiesta da più parti di un Consiglio Comunale congiunto almeno fra Eboli e Battipaglia. Dopo aver accettato pazientemente numerosi rinvii perché si arrivasse al Consiglio Comunale congiunto dell’intero comprensorio, la montagna di sforzi e di menti supreme hanno partorito il terzo, inutile e ridondante Consiglio Monotematico sui rifiuti con annesso “invito a partecipare” ai sindaci. Si grida nelle piazze – afferma Raffaele Petrone – portavoce del comitato s’ingannano migliaia di cittadini trascinandoli in piazza, si sbandiera sui giornali una ferma opposizione senza poi far seguire un solo atto amministrativo reale: non si rallentano i camion, non si presidia lo Stir, non si convoca un Consiglio Comunale Congiunto. I “cuor di leone” Francese e Cariello ruggiscono una serie di “no” e poi si nascondono dietro errori e incomprensioni per nascondere la loro proverbiale pavidità: la paura di scontentare il “padrone della Regione”, la paura di perdere qualche fondo europeo, qualche elemosina regionale, qualche briciola della sempre millantata “attenzione” del governo ‘deluchista’ a questo territorio. Vien voglia di dire – prosegue Petrone – che almeno i Volpe e gli Iosca hanno il coraggio di scodinzolare come cani da salotto, senza interpretare la ridicola parte dei leoni che ruggiscono ma poi si accucciano come agnellini tremanti. Il Comitato “Battipaglia dice NO” resta un comitato di lotta e chiama a raccolta i cittadini. Incontriamoci, contiamoci, parliamoci e difendiamoci da soli”.