Home Attualità Battipaglia, domani i funerali di Claudio Mandia

Battipaglia, domani i funerali di Claudio Mandia

522
0
Claudio Mandia

Arriverà a Battipaglia oggi, la salma di Claudio Mandia, il ragazzo che si è tolto la vita nel college “EF Academy” di New York il prestigioso campus newyorchese, alla vigilia del
suo 18esimo compleanno, scuola privata che frequentava da più di un anno.

Il feretro del 17enne battipagliese da Roma sarà poi trasportato nella chiesa Santa Maria della Speranza a Battipaglia dove stasera dalle diciannove circa, verrà allestita la camera
ardente, dove si potrà salutare con una preghiera il giovanissimo studente del college americano. Sarà celebrata una veglia guidata dal parroco, padre Vincenzo Sirignano, e dal vice,
padre Ezio Miceli, entrambi vicinissimi ai Mandia in questi giorni.

I funerali del giovane saranno celebrati alle 9.30 di domani, sabato 26 febbraio. La sindaca Cecilia Francese ha disposto le bandiere a mezz’asta dinanzi al municipio e agli altri istituti pubblici.

Una storia triste che ha affranto le comunità di due città Battipaglia ed Eboli dove vi sono tanti amici e parenti. Gli studenti delle scuole battipagliesi domani si recheranno alla chiesa
Santa Maria della Speranza per porgere l’ ultimo saluto a Claudio. Nel mentre continuano le indagini. Il 17enne si è tolto la vita “stringendosi il collo ad una corda” come confermato dal dipartimento di polizia di Mount Plesant in un comunicato diffuso a mezzo stampa“.

“Entrando nella stanza – scrive la polizia – gli agenti hanno scoperto uno studente maschio di 17 anni, deceduto. La morte è avvenuta per impiccagione. Immediatamente è stata avviata
un’indagine”.

Il capo della polizia, Paul Oliva, ha rivelato un altro dettaglio: “Il corpo non si trovava nel dormitorio”, ha spiegato Oliva che non ha ancora smentito l’ipotesi di un possibile
coinvolgimento di altre persone e non ha voluto rispondere sulla possibilità o meno da parte dello studente di poter uscire dalla sua camera come riportato dal Corriere del Mezzogiorno.