Home Attualità BATTIPAGLIA, RIFIUTI ED IMPIANTI. UN SETTEMBRE IMPORTANTE

BATTIPAGLIA, RIFIUTI ED IMPIANTI. UN SETTEMBRE IMPORTANTE

5
0
Eliano Servizi Immobiliari

Battipaglia saluta un agosto arido e nauseabondo, aprendo le porte ad un settembre carico di impegni importanti. Sotto il fronte dei rifiuti, infatti, i primi giorni del mese saranno fondamentali. Nelle scorse ore la maggioranza ha ribadito il secco no a nuovi insediamenti ed ampliamenti dei centri dediti alla lavorazione dei rifiuti. E nei prossimi giorni la Giunta approverà una delibera che vieti ulteriori impianti di stoccaggio sul territorio comunale. Il provvedimento sarà trasmesso a Regione e Provincia, con la richiesta di negare ogni autorizzazione a nuovi siti o ulteriori ampliamenti e d’intervenire contro gli odori molesti che affliggono i battipagliesi da tempo. La sindaca Cecilia Francese ha indetto per lunedì un tavolo tecnico, al quale ha invitato i referenti regionali e provinciali, i rappresentanti dell’ato rifiuti e i gestori degli impianti pubblici e privati del territorio. Invitato anche il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, con i rappresentanti della ditta di Bolzano che gestisce il centro di compostaggio ebolitano. La presenza di Cariello dovrebbe portare alla risoluzione di una situazione di tensione che va avanti da settimane. I cattivi odori notturni sembrano provenire proprio dall’impianto ebolitano; inoltre, l’amministrazione Francese accusa anche la mancata corresponsione delle quote di ristoro ambientale, soldi che la sindaca vorrebbe utilizzare per i controlli. Nei prossimi giorni si attende anche la convocazione, richiesta dalla Francese, a palazzo Santa Lucia. Si parlerà dell’impianto di compostaggio da 35mila tonnellate annue d’umido, già autorizzato e finanziato. I cittadini si stanno mobilitando con una petizione per opporsi a quanto già programmato. Il no all’impianto è sostenuto anche da membri di maggioranza ed opposizione. L’argomento sembrava aver messo d’accordo tutti a Palazzo di Città, ma nelle scorse ore il forzista Valerio Longo ha levato la sua voce a difesa del sito, causando l’ira della sindaca e di Provenza, che hanno invece ribadito la ferma opposizione dell’amministrazione, ritenendo personali le esternazioni di Longo. “Le mie non sono considerazioni, ma fatti. Non ci sto al gioco di isolare i dissidenti”, ha replicato il capogruppo consiliare di Forza Italia, manifestando così un netto distacco dalla maggioranza.