Home Cronaca Battipaglia, salvata donna incinta: era fuggita dall’Ucraina

Battipaglia, salvata donna incinta: era fuggita dall’Ucraina

140
0

E’ scappata dalla guerra in Ucraina in stato di gravidanza,una giovane donna di 34 anni. E’ arrivata in provincia di Salerno dove ha rischiato
di rimanere vittima di un’ emorragia.

A salvarle la vita sono invece gli operatori sanitari dell’ ospedale di Battipaglia. Una storia drammatica, quella della 34enne, tra i tanti profughi che in queste settimane hanno trovato accoglienza in Italia dopo l’ esodo per l’invasione russa. La giovane, ospitata presso suoi connazionali a Pontecagnano, nel frattempo attendeva di partorire. Ma si sono manifestate delle patologie ginecologiche, in particolare sotto
forma di un’emorragia interna che ha messo in serio pericolo la sua vita.

La situazione è apparsa grave al punto da richiedere il ricovero all’ospedale Santa Maria della Speranza, dove è stata trasferita in via
d’urgenza al reparto di Ginecologia e Ostetricia.

Martedì è stata sottoposta ad un intervento dalla equipe formata dai medici Davide De Vita, Daniele Feola ed Ugo Tozzi. Un’operazione tempestiva
con tecnica mininvasiva laparoscopica, che ha permesso di scongiurare il peggio. Il tutto è stato possibile anche grazie alle nuove tecnologie all’ avanguardia in dotazione dei reparti di Ginecologia e Rianimazione del presidio di Battipaglia, diretti rispettivamente dai dottori
Gennaro Auriemma e Fernando Chiumiento.

Il Santa Maria della Speranza è tra gli ospedali per cui l’Asl ha deciso, di predisporre un percorso agevolato per le pazienti di nazionalità ucraina in fuga dalla guerra che hanno bisogno di assistenza ostetrica e ginecologica, con prestazioni ambulatoriali gratuite e senza l’ obbligo
del tampone.