Home Attualità CENTRALE BIOMETANO A CAPACCIO. L’OSSERVATORIO AMBIENTALE DICE NO

CENTRALE BIOMETANO A CAPACCIO. L’OSSERVATORIO AMBIENTALE DICE NO

13
0
Eliano Servizi ImmobiliariMcDonald's - WinterDays 2021

A Capaccio Paestum continuano le voci per la costruzione di un impianto di produzione di biometano in località Cannito. Nonostante il primo cittadino, Franco Palumbo, abbia più volte negato l’intenzione dell’amministrazione di avallare questo genere di realizzazioni nel territorio comunale, aumenta la preoccupazione da parte di ambientalisti e non. Dopo il comitato Sorvella-Sabatella, anche l’Osservatorio Ambientale Territoriale ha chiesto di presenziare alla conferenza di servizi, attraverso una lettera inviata al sindaco dal presidente Antonio De Rosa. L’osservatorio punta subito il dito contro il progetto presentato secondo la Procedura Abilitativa Semplificata, che “pare preveda una capacità produttiva di circa 500 standard metri cubi di biometano, ricavato da biomasse agricole e reflui zootecnici, oltre alla realizzazione di manufatti a forte impatto ambientale, visivo e paesaggistico, dell’ordine di circa 20mila metri cubi”. “L’osservatorio ritiene che il progetto non sia coerente con gli aspetti ambientali, sanitari, agricoli, urbanistici, culturali e paesaggistici del nostro territorio – si legge nella nota – e ritiene, anzi, che possa arrecare danno alla salute pubblica, sconvolgere gli equilibri e le produzioni pregiate del settore agricolo e caseario, e sia incompatibile con la vocazione storica, culturale e turistica del nostro Comune e dei comuni contigui”.