Home Cronaca INCHIESTA “NETTUNO” A CAPACCIO PROSCIOLTO ITALO VOZA

INCHIESTA “NETTUNO” A CAPACCIO PROSCIOLTO ITALO VOZA

13
0
Eliano Servizi Immobiliari

Cala il sipario sulla vicenda “Nettuno”. La Corte dei Conti della Campania affranca da ogni accusa Italo Voza. Accolte le tesi difensive presentate dai legali dell’ex sindaco di Capaccio Paestum secondo cui il casale al centro dell’inchiesta, definito come ‘posto di ristoro’, non è più da tempo di proprietà comunale. Quindi non vi sarebbe nessun danno erariale in merito ai canoni di fitto non versati al Comune, a vantaggio della famiglia Pisani, ovvero quella della moglie di Voza. La sentenza documenta che l’antico stabile situato nell’area archeologica è stato regolarmente donato all’Ente Morale per le antichità ed i Monumenti della Provincia di Salerno.