Home Attualità Pontecagnano Faiano, ex tabacchificio Ati: approvato il Pua

Pontecagnano Faiano, ex tabacchificio Ati: approvato il Pua

139
0
tabacchificio ati

Via libera della giunta al Piano Urbanistico Attuativo per la riconversione dell’ex tabacchificio Ati di via Italia.
Il progetto varato dall’esecutivo dopo l’accordo con i proprietari dell’area (situata nel centro cittadino e grande 35mila metri quadrati) prevede la demolizione delle strutture esistenti, da tempo in stato di abbandono, e la costruzione di tre edifici residenziali.
Lo spazio restante sarà destinata a standard urbanistici: un’area verde collegata a Museo e Parco Archeologico ed un nuova scuola in luogo di quella di via Lucania, dove attualmente i bambini sono ospitati in una struttura prefabbricata.

L’INTERVENTO DI ANGELO MAZZA


“Finalmente dopo anni restituiamo una parte della città al territorio, un vuoto urbanistico che apre ad una nuova visione di sviluppo della città. Bonifica dell’amianto, un’area a verde di circa 20.000,00 mq che diventerà parte integrante di un parco urbano che si collegherà al Museo, una nuova viabilità integrata che avrà come specificità quella di collegare in una visione più ampia l’intero territorio comunale, una nuova scuola che sostituirà quella di Via Lucania che nell’intenzione dell’amministrazione sarà un punto di riferimento per un quartiere così importante come Campo Sportivo. Un grazie doveroso all’ufficio Urbanistica e SUE per aver svolto in questi anni un’importante lavoro di progettazione”, ha dichiarato l’Assessore all’Urbanistica Carmine Spina.
Positivo anche il commento del Sindaco Giuseppe Lanzara: “Premiato il lavoro della politica e dei tecnici. Dopo mesi e mesi di studi e prospettive, siamo riusciti nell’intento di incassare un risultato storico e di perfetta sinergia fra pubblico e privato. Un risultato che è precisa combinazione di sviluppo, tutela dell’ambiente, valorizzazione della cultura e del territorio. Nulla è stato lasciato al caso. Procedendo in questa direzione, continueremo a sottoscrivere grandi opere per Pontecagnano Faiano, che si vedrà finalmente risarcita di anni di immobilismo e di mancanza di opportunità”.