Home Attualità Pontecagnano, Rinascita Picentina propone l’istituzione del difensore civico

Pontecagnano, Rinascita Picentina propone l’istituzione del difensore civico

56
0
CLEMENTINA TOZZI PROPOSTA DIFENSORE CIVICO RINASCITA PICENTINA
Eliano Servizi Immobiliari

Rinascita Picentina propone al Comune di Pontecagnano Faiano l’istituzione del difensore civico, previsto dal vigente Statuto Comunale.

Il Difensore Civico funge da mediatore, da ponte tra i cittadini e le Istituzioni, raccogliendo istanze e avanzando proposte per il bene e le esigenze della Collettività.

A raccogliere l’invito di Rinascita Picentina l’avvocato Clementina Tozzi che ha offerto la propria disponibilità, a titolo completamente gratuito, aderendo a quanto richiesto e previsto dalla “lex specialis” cittadina senza aggravi economici per l’Ente.

LA NOTA INTEGRALE

Rinascita Picentina sottolinea che la figura del Difensore civico, per l’indipendenza dal potere politico e la sua indipendenza amministrativa è la classica previsione a tutela del cittadino.
Nonostante la legge finanziaria del 2010 ha contemplato l’eliminazione di tale figura a livello comunale in ottica di razionalizzazione della spesa, invadendo l’autonomia statutaria degli Enti locali, essi comunque possono prevedere, in maniera estensiva, figure a tutela dell’imparzialità e del buon andamento dell’Amministrazione, avendone volontà e copertura finanziaria. È per questo che siamo lieti di constatare che l’ Amministrazione Comunale di Pontecagnano Faiano bene ha fatto a non abrogare l’art.31 del proprio Statuto che prevede, appunto, l’istituzione dell’Ufficio del Difensore Civico a tutela della cittadinanza e del corretto espletamento dell’azione amministrativa.
Ringraziamo quindi l’Avvocato Clementina Diana Tozzi che, raccogliendo il nostro invito, ha offerto la propria disponibilità, a titolo completamente gratuito, aderendo a quanto richiesto e previsto dalla “lex specialis” cittadina senza aggravi economici per l’Ente.
Per agevolare la previsione comunale, adeguandosi anche alle predette indicazioni finanziarie, eravamo certi della disponibilità e grati della sensibilità dell’ Avv. Tozzi che non ha avuto tentennamenti ad offrirsi per l’incarico della difesa civica, la quale nel ribadire l’importanza della previsione statutaria ha dichiarato: “Tale profilo funge da mediatore, da ponte tra i cittadini e le Istituzioni, raccogliendo istanze e avanzando proposte per il bene e le esigenze della Collettività”.
L’ autonomia comunale se indirizzata ad offrire alla popolazione maggiori servizi, tutele e canali di collegamento, rappresenta sempre opera meritoria e per questo confidiamo che venga presto attuata la previsione del predetto articolo statutario.
L’ iniziativa ha preso origine anche in considerazione del periodo quantomai difficile come l’attuale momento storico che stiamo vivendo, e per le trasformazioni in atto sul nostro territorio e le nascenti infrastrutture previste, facendo sì che le persone si sentano sempre più centrali e consapevoli della vita sociale e amministrativa.