Home Attualità Rapporto Legambiente: i Comuni ricicloni nel salernitano

Rapporto Legambiente: i Comuni ricicloni nel salernitano

10
0

È una situazione di stagnazione quella che emerge dalla presentazione del Rapporto Comuni Ricicloni 2018 di Legambiente Campania. La percentuale complessiva di raccolta differenziata del 52,67% che rimane in ogni caso la migliore performance nel Mezzogiorno. Fra i capoluoghi di provincia Salerno si attesta al secondo posto dietro Benevento con il 61%. Maggiori soddisfazioni arrivano nelle classifiche dei Comuni per fasce di abitanti: in quelli oltre i 50mila si segnala il secondo posto di Cava de’ Tirreni con il 67%, mentre fra i 20 ed i 50mila spicca il secondo posto di Sarno con l’82%. Fra i 10mila ed 20mila il primato va a Baronissi con l’83%. Buona anche la prestazione di Bellizzi, che con l’81% di differenziata si ferma al terzo posto. Fra i Comuni più piccoli da segnalare il terzo posto di Roccapiemonte, in quella dei centri fra i 5000 e 10mila abitanti, con l’80%, ed il primato di Tortorella con il 98% per quel concerne i Comuni sotto i mille abitanti.
Comuni Ricicloni,come tradizione, assegna anche alcuni riconoscimenti speciali a comuni che si distinguono per la qualità di uno specifico servizio di raccolta e smaltimento, così come si riserva di dare menzioni particolari a realtà che si stanno muovendo con successo, magari in un contesto territoriale difficile.
Nell’ambito dei premi speciali da segnalare quello per i centri di raccolta andato al Comune di Montecorice, il premio Speciale “Scuola Plastic Free” per l’Istituto Comprensivo Picentia di Pontecagnano Faiano, ed il premio Conai per la campagnaRiciclaEstate  al Comune di San Giovanni a Piro (Sa).
Battipaglia ferma al 61% (314esimo posto nella classifica generale).
A metà strada Eboli col 57,32%.
In zona retrocessione Pontecagnano che registra una differenziata al 49,03%.
Negli ultimi dieci posto solo un Comune del salernitano: Pagani (23,86%)
Leggi il dossier completo.