Home Attualità Battipaglia, comprate stufe per “riscaldare” i comunali

Battipaglia, comprate stufe per “riscaldare” i comunali

179
0
Municipio di Battipaglia

Stufe al carbonio per riscaldare i dipendenti comunali di Battipaglia. In questi giorni le temperature si sono decisamente abbassate e il comune ha acquistato 20 stufe. E’ stata una spesa necessaria in quanto numerose richieste da parte dei dipendenti comunali, sono giunte ai vertici dell’amministrazione. Pertanto il comune si è rivolto direttamente ad una ditta per acquistare 20 stufe a carbonio per un prezzo totale di circa mille euro. Problemi col caldo in estate e problemi col freddo in inverno. Si accendono i riflettori sull’ impianto di trigenerazione presente al comune battipagliese. Infatti è stato speso circa un milione di euro e questo impianto non è ancora entrato in funzione, è fermo da circa nove anni, dal lontano 2013 quando fu realizzato. Il macchinario doveva sfruttare i vapori delle acque reflue prodotte per generare energia. Quindi avrebbe dovuto climatizzare tutta la casa comunale, invece è rimasto incompleto dal 2013 nonostante alcuni tentativi della triade commissariale di metterlo in funzione. Oggi, a distanza di nove anni, sia d’ estate che d’ inverno le stanze non sono climatizzate, costringendo tutto il personale a lavorare patendo il forte caldo o, come nel caso recente, il freddo pungente di queste ore.