Home Cronaca Eboli e Salerno, presi due pusher

Eboli e Salerno, presi due pusher

215
0

L’attività di controllo del territorio mirante a combattere il fenomeno dello spaccio di droga ha portato gli uomini della Polizia di Stato a due arresti nella giornata di ieri: uno eseguito dal Commissariato di P.S. di Battipaglia e l’altro dagli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

I poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. di Battipaglia hanno arresto V.P., italiano di 38 anni, domiciliato nel Comune di Eboli.

Ieri, nei pressi della Piazza della Repubblica, notavano un ragazzo il quale si fermava all’improvviso, scrutando di continuo il cellulare e i dintorni.

Dopo poco, il predetto si avvicinava ad un’autovettura parcheggiata a poca distanza e occupata proprio da V.P. che, quasi contestualmente, consegnava al giovane una dose di sostanza stupefacente del tipo hashish che il pusher deteneva nella tasca dei pantaloni, ricevendo in cambio delle banconote.

Gli agenti hanno deciso quindi di intervenire, bloccando entrambi i protagonisti dello scambio: l’acquirente consegnava immediatamente la dose di hashish del peso di grammi 1 agli Agenti intervenuti, mentre V.P. veniva sottoposto a perquisizione, operazione che permetteva di trovare, all’interno del bagagliaio dell’autovettura in uso al pusher, una busta in plastica contenente altre 67 dosi di hashish, del peso di grammi 85.

Gli Agenti del Commissariato di Battipaglia hanno quindi arrestato lo spacciatore, già gravati da numerosi pregiudizi di Polizia connessi agli stupefacenti, e l’hanno posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha ordinato la collocazione agli arresti domiciliari presso il domicilio, in attesa della convalida del provvedimento di Polizia Giudiziaria. Il giovane acquirente, invece, è stato segnalato alla locale Autorità Prefettizia per aver acquistato lo stupefacente per farne suo personale.

Ieri sera, invece, a Salerno, in via Mary Chieffi, gli Agenti delle volanti hanno notato un ragazzo vestito di nero fermo al centro della strada, accanto ad un furgone “Ducato”: il giovane, alla loro vista ha cercato di allontanarsi frettolosamente, cercando però di non dare nell’occhio.

I poliziotti però hanno immediatamente visto che, nel camminare, il soggetto aveva buttato qualcosa all’interno di un cassone, per cui sono intervenuti, recuperando ciò che era stato gettato e procedendo alla perquisizione.

L’oggetto buttato si è rivelato un contenitore di plastica dura trasparente con 6

involucri di cellophane trasparente termosaldati, contenente della sostanza solida e

granulosa, di cui n°3 di colore beige e n°3 di colore bianco, tutti di probabile natura

stupefacente.

Al giovane Salernitano, di 29 anni, con precedenti specifici, veniva trovato addosso la somma di 226 euro mentre, all’esito dei test di verifica, le sostanze contenute negli involucri sono risultate essere 0,46gr di cocaina e 0,48 grammi di anfetamina.
Lo stesso è stato tratto in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato posto in stato di arresto presso il proprio domicilio in città.