Home Attualità INQUINAMENTO TUSCIANO, CONTINUANO GLI SVERSAMENTI

INQUINAMENTO TUSCIANO, CONTINUANO GLI SVERSAMENTI

2
0

Una fogna a cielo aperto: è cìò che sembra essere diventato il fiume Tusciano che al mattino prresenta acque sempre più nere e nauseabonde. E lo denuncia, ancora una volta, l’associazione di Battipaglia Noi tutti liberi e partecipi che oggi presenta un nuovo protocollo al comune. “Fermiamo questo stupro ricorrente – scrive il presidente Luciano Ceriello – tra qualche giorno sarà troppo tardi. Chiediamo un tavolo tecnico con i Sindaci di Acerno e Olevano, i cui territori sono attraversati dal Fiume, e di Montecorvino Rovella, dove scorre il Cornea, che poi affluisce nel Fiume, quanto da noi denunciato si ripete da anni, sempre in questo periodo circostanza che mette in sospetta correlazione il cambio di colore dell’acqua con la lavorazione delle olive, che avviene in queste settimane dell’anno.