Home Attualità MIASMI NOTTURNI, CARIELLO CONTRO TOZZI“AFFERMAZIONI FUORI LUOGO”

MIASMI NOTTURNI, CARIELLO CONTRO TOZZI
“AFFERMAZIONI FUORI LUOGO”

14
0
Eliano Servizi Immobiliari

Cariello rimanda le accuse al mittente. Il sindaco di Eboli ha risposto alle velate accuse del vicesindaco di Battipaglia, Ugo Tozzi, che negli scorsi giorni, intervenendo in una conversazione su un gruppo social dei cittadini, aveva spiegato che l’olezzo notturno sembrava provenire dall’impianto di compostaggio ebolitano, unico pubblico in concessione privata. “Invece di creare una collaborazione istituzionale – ha affermato il primo cittadino -, fa lo scaricabarile per responsabilità che sa bene dipendono da altro e non certo dal nostro impianto di compostaggio che, dalle ultime odorifere, è risultato a norma”. Massimo Cariello spiega che l’impianto ebolitano è “un fiore all’occhiello della provincia di Salerno: tutte le tre fasi di maturazione sono coperte e chiuse, collegate ai biofiltri”. Inoltre, sottolinea il sindaco di Eboli, il compost prodotto ha ottenuto la certificazione regionale, indicatore di buone pratiche. Non sembra risolta, quindi, la problematica ormai denunciata ogni sera dai battipagliesi, che lamentano l’aria maleodorante proveniente dalla zona industriale. Non sono solo gli impianti privati di trattamento dei rifiuti a destare la preoccupazione dei cittadini. Nelle ore serali, infatti, sono in molti a segnalare in alcune aree anche l’invasivo odore di plastica bruciata, che nulla ha a che vedere con il trattamento dei rifiuti in zona industriale. Sulla questione anche il consigliere d’opposizione Alessio Cairone ha presentato un’interrogazione a sindaca e presidente del Consiglio per chiedere provvedimenti immediati.

McDonald's - WinterDays 2021