Home Attualità Battipaglia, la sindaca scrive al prefetto: “Necessari autovelox su Ss19”

Battipaglia, la sindaca scrive al prefetto: “Necessari autovelox su Ss19”

111
0
francese apertura speciale tg

La Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese, accompagnata dal Comandante della Polizia Locale Gerardo Iuliano, ha consegnato nelle mani del Prefetto di Salerno Francesco Russo, la richiesta, con annessa relazione, di installazione di autovelox fissi lungo la Strada Statale 19, nel tratto che collega Battipaglia con la vicina città di Eboli.

L’iniziativa era già stata annunciata a seguito del terribile incidente verificatosi il 9 novembre del 2021 in cui perse la vita una giovane donna.

L’esigenza di installare apparecchiature per la rilevazione della velocità, senza obbligo di contestazione, deriva dalla pericolosità del tratto stradale che non permette di bloccare, in sicurezza, le auto e i conducenti ai quali contestare le eventuali irregolarità. D’altro canto gli autovelox fissi permetterebbero di non impegnare personale della Polizia Locale per questo servizio, attesa la ben nota carenza di personale presso il Comando di Polizia Municipale di Battipaglia.

«…Nell’ottica di continuare a lavorare in maniera coordinata su tutti i fronti, al fine di raggiungere livelli di sicurezza sempre più elevati e di evitare il verificarsi di sinistri mortali come quello verificatosi nell’anno 2021 nel Comune limitrofo di Eboli (SA) – si legge in uno stralcio della nota presentata al Prefetto di Salerno -, è auspicabile previa autorizzazione dell’ ill.mo Prefetto di Salerno di concerto con l’Ente proprietario della Strada, la previsione dell’installazione di apparecchiature automatiche per il rilevamento della velocità, senza obbligo di contestazione immediata al conducente previsto dal D.L. 20 GIUGNO 2002, n.121, art.4 anche se come è noto, il sistema delineato dal C.d.S., è improntato sulla regola della contestazione immediata delle infrazioni, ammettendo la contestazione differita esclusivamente quando la strada abbia caratteristiche tecniche che rendono pericoloso ordinare l’arresto del mezzo per effettuare la contestazione immediata come nel contesto in questione, ove giocano diversi fattori innanzi novellati : tasso di incidentalità, traffico, condizioni strutturali del piano viabile e non da ultime quelle afferenti la salvaguardia della sicurezza degli organi di Polizia Stradale nell’effettuazione degli accertamenti…».