Home Attualità EBOLI, CAOS TRIBUTI. DI BENEDETTO: “NESSUNA FRETTA”

EBOLI, CAOS TRIBUTI. DI BENEDETTO: “NESSUNA FRETTA”

5
0
Eliano Servizi ImmobiliariMcDonald's - WinterDays 2021

Non si placa ad Eboli la querelle tributi. Dopo il problema dei ritardi nella consegna degli avvisi Tari, in questi giorni alcuni cittadini sono stati invitati al pagamento di Ici-Imu del 2012. In tanti hanno lamentato di aver già versato quel tributo, ma dagli uffici della Soget è arrivato chiaro il messaggio: non recandosi a mostrare la ricevuta cartacea del pagamento, quella tassa dovrà essere pagata nuovamente. Un polverone di polemiche ha, quindi, investito le strade cittadine. Sull’argomento l’amministrazione è intervenuta per fare chiarezza, spiegando ai cittadini che il mese di agosto non sarà calcolato nel conteggio dei 60 giorni necessari per presentare l’opposizione all’accertamento operato dalla Soget. “E’ comprensibile la voglia di chiarire da parte di chi ritiene di essere nel giusto – ha dichiarato il vicesindaco Cosimo Pio Di Benedetto -. Ma i cittadini di Eboli possono stare tranquilli. Il mese di agosto non si computa nei 60 giorni entro cui è possibile opporsi all’accertamento”. Nessuna fretta, dunque, è il messaggio dell’amministrazione eburina, che risponde così alle polemiche degli scorsi giorni, manifestate anche da Pasquale Infante e Damiano Cardiello.