Home Attualità BATTIPAGLIA, DEGRADO ED INQUINAMENTO: L’ESPOSTO DEL COMITATO AMBIENTALE

BATTIPAGLIA, DEGRADO ED INQUINAMENTO: L’ESPOSTO DEL COMITATO AMBIENTALE

26
0
Eliano Servizi Immobiliari

Un duro esposto diretto alla Procura della Repubblica di Salerno è stato protocollato ieri dal comitato civico ed ambientale di Battipaglia. Il legale rappresentante, Cosimo Panico, ha chiesto la verifica di eventuali reati di omissione ed abuso di ufficio o violazione della legge in materia di delitti contro l’ambiente a discapito della salute dei cittadini, riservandosi, in caso di riscontro positivo, di costituirsi parte civile nel processo contro l’amministrazione battipagliese. Le accuse del comitato si inseriscono all’interno del problema ambientale ormai giornalmente agli onori della cronaca a Battipaglia. “E’ dimostrata la correlazione tra il degrado ambientale e l’insorgenza nell’uomo della maggior parte delle patologie – scrive Panico – e a Battipaglia, negli ultimi anni, è aumentato l’indice di mortalità a causa di neoplasie”. Panico spiega di aver chiesto già a gennaio l’installazione di centraline per il monitoraggio delle polveri sottili nel centro cittadino. Una richiesta mai ascoltata dall’Ente comunale, che, secondo il comitato, potrebbe essere accusato di “mancata bonifica” ed “impedimento al controllo”. Un’altra tegola, dunque, per la sindaca Francese ed i suoi, alle prese, soprattutto negli ultimi giorni, con le costanti e continue segnalazioni dei residenti sul degrado cittadino e con le problematiche ambientali dovute agli impianti di trattamento rifiuti in area industriale.