Home Attualità Picentini, tavolo congiunto sulla sicurezza

Picentini, tavolo congiunto sulla sicurezza

40
0
PICENTINI, TAVOLO CONGIUNTO SULLA SICUREZZA

Il tema della sicurezza è stato l’argomento principale dell’incontro tenutosi questa mattina presso il Comune di Giffoni Valle Piana. Al tavolo per fare il punto sulla situazione hanno partecipato il Maggiore Vitantonio Sisto, Comandante della Compagnia di Battipaglia, il Maresciallo cCapo Luigi Ferri, Comandante della stazione dei carabinieri di Giffoni Valle Piana, i sindaci Antonio Giuliano, Martino D’Onofrio e Francesco Munno, rispettivamente primi cittadini dei comuni di Giffoni Valle Piana, Montecorvino Rovella e Giffoni Sei Casali, con la presenza di Rosario Muro, Massimiliano Falcone e Giuseppe Viscido, Comandanti delle rispettive stazioni di Polizia Locale.

Il Maggiore Sisto e il Comandante Ferri hanno informato i presenti sulle dinamiche dei furti registratosi nelle scorse settimane nell’area dei Picentini e nell’intera provincia di Salerno. Sono state individuate delle linee d’azione per potenziare il controllo del territorio, con il supporto dei corpi della Polizia Locale. Inoltre, nei prossimi giorni verrà stipulato un protocollo d’intesa fra il Prefetto di Salerno e tutti i comuni dei Picentini per spegnere i fenomeni di micro-criminalità.

“Garantire la sicurezza all’intera area dei Picentini è sempre stato il caposaldo di qualsiasi Amministrazione Comunale – le parole dei Sindaci Antonio Giuliano, Martino D’Onofrio e Francesco Munno -. Ancora una volta va il nostro plauso alle forze dell’ordine che stanno lavorando ininterrottamente per risolvere questa situazione. Fondamentale però è l’apporto dei cittadini. Occorre un lavoro di prevenzione importante, come segnalare ai carabinieri eventuali movimenti di persone o auto sospette, così come tanto buon senso per mettere fuori gioco i criminali. Bastano piccoli gesti, come evitare di lasciare le chiavi nei pressi delle proprie abitazioni o veicoli, così come dimenticare di inserire l’allarme o di chiudere le finestre, per evitare brutte sorprese. La sicurezza è un bene di tutti e ognuno deve fare la propria parte”.