Home Attualità LINORA, SLALOM TRA I RIFIUTI: UNA DISCARICA PER RECARSI AL MARE...

LINORA, SLALOM TRA I RIFIUTI: UNA DISCARICA PER RECARSI AL MARE

10
0
lidi

A Capaccio Paestum, in località Linora, l’area in cui in passato sorgeva un villaggio turistico abusivo è diventata una vera e propria discarica a cielo aperto. Un tratto non interessato dalle operazioni di bonifica avviate negli scorsi giorni dal Comune. Sotto gli alberi della pineta sorgono cumuli di rifiuti di ogni tipo, tutto ciò che resta del villaggio abusivo fantasma, posto sotto sequestro diversi anni fa: elettrodomestici, materassi, mobili, water, residui cementizi, tegole, bidoni di latta e buste piene di spazzatura, oltre a diverse strutture fatiscenti. Segno della precedente attività mai bonificata, sono ancora in piedi anche alcune docce in cemento, imbrattate e maleodoranti, apparentemente ancora utilizzate come servizi da senza fissa dimora; così come appare evidente l’utilizzo di alcune casette di legno rimaste sotto i pini, dove si scorgono sedie, fornelli di fortuna, suppellettili e buste piene di vestiti usati. Uno scempio a pochi passi dal mare, in uno dei tratti più belli del litorale capaccese, segnalato da tanti turisti e residenti, inorriditi da quanto si nasconde dietro un cancello arrugginito, nel bel mezzo di un sentiero che dalla strada conduce al mare.